Cetara - A Pastaiola

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cetara

Dove siamo


Cetara è un caratteristico borgo marinaro della Costiera Amalfitana dove sono ancora vive le tradizioni antiche e lo stile di vita mediterraneo. I suoi vicoletti e le case addossate tra il mare e i monti riportano il visitatore a tempi ormai persi in molte altre realtà anche locali.
Il paese basa la sua economia da anni su una nutrita flotta di pescherecci per la pesca del tonno e delle alici, prodotto principe della cucina tradizionale del posto, soprattutto grazie al condimento che se ne estrae da esse, la Colatura di Alici.
Non meno importante è la coltivazione dei limoni, principalmente del pregiato "Sfusato Amalfitano", produzione che resiste ancora in paese grazie a pochi appassionati che contribuiscono a salvaguardare anche i caratteristici terrazzamenti alle falde dei Monti Lattari, costruiti con muri a secco.

Nel piccolo centro costiero non mancano gioielli di arte e architettura come la Torre Vicereale
recentemente restaurata, dove è ospitato il museo civico con mostre permanenti delle opere di Nicoletti Manfredi, dei costaioli di Maiori e del Museo Vivo di Ugo Marano.
Inoltre sono da visitare la chiesa di S. Pietro Apostolo
, il Santo Patrono di Cetara, quella di S. Francesco e la piccola chiesetta di Santa Maria di Costantinopoli, proprio di fronte al nostro B&B dal quale, in pochi passi, si raggiunge anche la caratteristica località Cannillo, dove iniziano i terrazzamenti di limoni sulle sponde del torrente Cetus.

Cetara è interessante anche per le proprie tradizioni secolari come la festa del Santo Patrono, S. Pietro, il 29 giugno, con la caratteristica processione del simulacro del Santo adagiato su una barca e i magnifici fuochi pirotecnici che attraggono persone da tutta la provincia di Salerno. Inoltre non sono da perdere la processione di S. Francesco il 4 di ottobre e la notte dell'Immacolata Concezione tra il 7 e l'8 di dicembre con le cene e le feste in attesa della processione alle 5 del mattino.  
Non mancano le manifestazioni legate alle tradizioni dei pescatori tra cui "La Notte delle lampare" (seconda metà di luglio), durante la quale è possibile assistere ad una battuta di pesca alle alici, il "Lemon Day" ad agosto, dedicato al limone "Sfusato Amalfitano" e la "Festa della Colatura di alici" a dicembre, con la spillatura della colatura nuova.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu